La pasta di Animenta che sensibilizza sui disturbi alimentari

La pasta di Animenta che sensibilizza sui disturbi alimentari

Nel vasto panorama delle imprese food italiane, sta emergendo un’iniziatiova che porta con sé non solo sapori deliziosi ma anche un messaggio di sensibilizzazione su una questione importante: i disturbi alimentari. Stiamo parlando della pasta realizzata dall’Associazione Animenta, organizzazione che si dedica a promuovere la consapevolezza sulla salute mentale attraverso l’alimentazione, in collaborazione con Gusto Fantastico, azienda lucana che produce pasta fresca.

Animenta è un’associazione, nata nel 2021 per sensibilizzare sui disturbi alimentari. È stata fondata da Aurora Caporossi, 25 anni, romana, nominata tra i Forbes under30 nel 2022, con alle spalle un passato di anoressia nervosa e il desiderio di aiutare chi sta combattendo questa battaglia: circa 3 milioni di persone in Italia, in gran parte adolescenti. Al fine di sensibilizzare sui disturbi alimentari, l’Associazione accompagna le imprese a sviluppare progetti di carattere sociale.

La Pasta di Animenta è una pasta fresca di semola 100% lucana stesa e lavorata a mano e poi essiccata, confezionata in un packaging speciale pensato per far sorridere chi fatica a percepire il cibo come un momento di gioia da condividere. È possibile acquistarla anche in grandi stock per regali a clienti e dipendenti sul sito di Animenta https://animenta.org/pasta, ricevendo la spedizione già come confezione regalo. 

Animenta pasta

Le altre aziende al fianco di Animenta

L’azienda vitivinicola Famiglia Cotarella, invece, ha messo a disposizione nella maggior parte delle enoteche italiane il vino Tellus Syrah dal fiocco lilla, di cui parte dei proventi vanno a sostegno di Animenta. 

Di recente, Serenissima Ristorazione ha sviluppato con l’Associazione incontri di educazione alimentare in alcuni licei italiani, la donazione di sedute di psicoterapia per la community di Animenta attraverso la piattaforma online Unobravo e webinar interattivi con un team di esperti sui DCA rivolti ai propri collaboratori. Alfa Italia, invece, acquista regolarmente la pasta Animenta, contribuisce alla sensibilizzazione dei propri dipendenti sui disturbi alimentari, promuovendo la salute mentale all’interno dell’azienda e invitando a sostenere la non-profit attraverso la donazione del 5×1000. 

La pasta di Animenta è stata strumento di comunicazione anche per Dab Pumps Italia che, in occasione della giornata del fiocchetto lilla il 15 marzo, momento dedicato alla lotta contro i DCA, l’ha servita ai dipendenti nelle mense aziendali.

Rispondi